giovedì 16 gennaio 2014

Xfdashboard: un'interfaccia differente per Xfce (o quasi)

Da qualche tempo a questa parte alcuni utenti di Xfce (me compreso) cercano di ottenere una esperienza utente simile a quella introdotta da Gnome Shell, ma senza dover rinunciare alle performance a cui sono abituati. Fino a qualche tempo fa ogni tentativo era praticamente riconducibile alla semplice modifica della disposizione dei pannelli e applet, l'aggiunta di una dock e, quando proprio si voleva esagerare, la configurazione di un programma che simulasse gli hotcorner e uno (tra Telescope e Skippy) che si occupasse di ricreare la funzione exposé.

Xfdashboard è un software creato con lo scopo di evitare questa accozzaglia di trucchetti e fornire alcune delle funzionalità più utili di Gnome Shell anche su Xfce.

Vi ricorda qualcosa?

Come potete vedere dall'immagine qui sopra il design non è dei migliori, ma il lato positivo è che lo sviluppatore ha trascurato questo particolare concentrandosi sulle funzionalità. Eviterò, in questa sede, di riportarvi tutte le potenzialità di xfdashboard per il semplice fatto che lo sviluppatore stesso ha messo insieme un sito web in cui vengono spiegate ampiamente tutte le possibilità che offre questo software.

Allo stato attuale, però, vi sono ancora molti scogli nell'utilizzo quotidiano dell'applicazione. Oggi il design di un'applicazione è molto importante per la maggior parte di coloro che la utilizzano e questo è sicuramente uno dei problemi più notevoli di questo software, ma non l'unico: la ricerca delle applicazioni è lenta, la barra di ricerca trova solamente le applicazioni (un po' come già fa Appfinder di Xfce, risultando dunque molto inferiore all'utilissima search box di Gnome Shell), l'applicazione è lenta nello svolgere le operazioni e vi sono alcuni bug che impediscono il trascinamento delle finestre in altri spazi di lavoro. Va sottolineato, inoltre, che xfdashboard non è una reale interfaccia per Xfce, viene richiamato manualmente e lanciato a schermo intero a comando, ma non sostituisce in alcun modo i classici pannelli.

L'impressione è che xfdashboard sia sulla carta un prodotto eccellente, ma sicuramente ancora molto lontano dall'essere pienamente utilizzabile. Un problema? Ma figuriamoci, ecco il link per contribuire: installate, segnalate i bug e in tempo zero vedrete che anche Xfce riuscirà ad avere un'interfaccia interessante come questa.

Un'ultima indiscrezione: pare che il manutentore della versione Netbook di Manjaro sia molto interessato al progetto, ha già chiesto alcune aggiunte allo sviluppatore (come la possibilità di lanciare xfdashboard come demone all'avvio del sistema) e chissà, forse lo vedremo presto su una delle distribuzioni più chiacchierate e attive del momento.